Estate

Inviato da:

Ops…è dalla primavera che non scrivo nulla. Mi son lasciato prendere la mano dai social, tra cui questo http://www.houzz.it/  che trovo finalmente sempre “sul pezzo”. Mi spiego, avete presente facebook ? Si vi piace perchè ormai fa parte della vita comune di quasi tutti i nostri amici (virtuali e no), ma effettivamente…mah, parliamoci chiaro: c’è tanta “fuffa”. Invece il social “Houzz” a cui mi riferisco è ricco di contenuti, anzi vengono incentivati dal lavoro stesso dei partecipanti, e almeno per chi vuole costruire o ristrutturare casa e giardino attualmente non c’è di meglio. Infatti si tratta di un social-magazine tematico, dove trovi quello che cerchi. Serve un arredatore di grido nel raggio di 30 km da casa tua? eccolo. Cerchi un mobiliere, un architetto, un muratore non proprio a posto con la testa che ti trasforma un sasso in sedia?: c’è, lo trovi. Cerchi un disegnatore di giardini, capace, professionale, preparato in ogni argomento nel poliedrico e variegatissimo mondo del verde e che organizzi e pensi a tutto togliendoti ogni incombenza: eccolo…anzi già lo conosci, sono io, e non me ne vogliano gli altri (che si sta a scherzare, ovviamente). Ma fate prima a dare uno sguardo su Houzz che ascoltare me.

work 2

Poi ho lavorato molto, anzi moltissimo. In fondo la primavera, per noi giardinieri e progettisti, è fatta di questo: lavoro, lavoro e ancora lavoro. Le piante crescono, le urgenze anche e che dire di chi nasce con l’urgenza dentro ? Quelli che ti chiamano il sabato per chiederti se lunedì è possibile sistemare il giardino. Darsi una calmatina no ?? Tanto anche se ci si affanna, come diceva la mia cara nonna, “…la vita è quella”. Si insomma, hai corso tanto e ti sei perso il bello della vita, magari passando da una passione all’altra, da un mestiere all’altro, da una morosa all’altra…uhm sto uscendo di corsia, mi succede spesso ultimamente. Il senso però lo avete capito e anzi, vorrei sentenziare: “in giardino più che mai, la fretta è deleteria”. I giardini nati di fretta sono brutti, i giardini nati in serie ancor di più e se tutti accorrono al capezzale dell’urgente cronico vuol dire che tanto lavoro non lo hanno.

work 5

Ora che è iniziata l’estate faccio una promessa solenne: “scriverò di più su questo mio Blog” e lo farò cercando ispirazione nell’ombra del portico, che in vivaio fa già molto caldo….un abbraccio a tutti i gardenauti in vacanza e no.
bye maurizio
0